La giornata

Il rispetto della routine risulta essere fondamentale nella vita del bambino, con essa s’intende il susseguirsi di una serie di momenti costanti nell’arco della giornata.

Il compito di un nido di qualità è scandire il tempo per dare al bambino punti di riferimento che lo rendano sereno.

Le routines che un bambino vive quotidianamente sono rappresentate da diversi importanti momenti: la pappa, il cambio e il sonno ma anche le diverse attività da svolgersi nell’arco della giornata.

E’ importante sapere che:

  • il nido è aperto dal lunedì al venerdi dalle 7.30 alle 18.30
  • i momenti di uscita previsti sono:

    • alle ore 13.00
    • alle ore 16.00
    • alle ore 18.30

A titolo esemplificativo riportiamo una giornata tipo al nido.

  • Ore 7.30/9.15: il nido apre le porte ai bimbi e ai loro genitori in questa fascia oraria, che permette ad ogni famiglia la gestione del proprio tempo.
    I primi bambini che arrivano possono ritrovare la tranquillità, gli spazi e i giochi di tutti i giorni, cominciando la loro giornata educativa con gradualità, al fine di rendere meno doloroso il distacco dal genitore. Infatti  ritrovare figure di riferimento come gli amici e le educatrici e poter scegliere liberamente gli oggetti preferiti con cui iniziare la giornata, consente un inserimento armonico e sereno.
  • Ore 9.15/9.30: piccola colazione tutti insieme che permette ai bambini di ritrovarsi allegramente intorno ad un tavolo e relazionarsi tra di loro.
  • Ore 9.30/10.45: le educatrici, attraverso la progettazione di momenti differenti di incontro con l’ambiente e i materiali in esso presenti, coinvolgono i bambini e le bambine in giochi e attività e nella costruzione di relazioni ed esperienze di crescita.
    Proprio in questo momento, a seconda delle attività svolte e delle singole esigenze, i bimbi più grandi ed autonomi sperimentano giochi strutturati più impegnativi rispetto ai lattanti.
    Quest’ultimi infatti potrebbero aver bisogno di momenti di contatto esclusivo con le educatrici o di un riposino.
  • Ore 10.45/11.00: preparazione al pranzo. Le educatrici aiutano i bimbi a lavarsi  le mani e ad indossare i bavaglini. In attesa della pappa si canta tutti insieme una bella canzone.
  • Ore 11.00/12.00: pranzo. E’ un momento strutturante di nuove relazioni, nuovi modi di stare insieme, oltre ad essere un’occasione di educazione alimentare ed accrescimento della propria autonomia.
  • Ore 12.00/12.15: cambio.
  • Ore 12.15/13.00: gioco libero in attesa dell’arrivo dei primi genitori. Nelle belle giornate si può accedere al nostro giardino per giocare e svagarsi all’aria aperta.
  • Ore 12.30/13.00: prima uscita.
  • Ore 13.00/15.00: nanna per tutti nel proprio lettino e con la propria copertina.
  • Ore 15.00/15.30: cambio e merenda.
  • Ore 15.30/16.00: seconda uscita.
  • Ore 16.00/18.30: per i bimbi che restano tutta la giornata al nido, vi è la possibilità di accedere liberamente, sempre affiancati dall’educatrice, alla propria zona preferita per permettergli di scegliere un momento di relax, di lettura, di disegno o gioco psicomotorio.
  • Ore 18.30: ultima uscita.